lunedì 11 marzo 2013

Nella valle del Neva - In the valley of the Neva


La Liguria è sicuramente tra le mete d'Italia più suggestive e caratteristiche e tra le mie destinazioni preferite sopratutto in inverno grazie al clima mite della riviera di ponente.
L'entroterra poi, meno turistico ma non meno interessante coi suoi borghi affacciati sul mare merita di essere riscoperto e valorizzato.
La valle Arroscia è incuneata tra le provincie di Savona e Imperia a giunge fino al cunneese più a nord, prendendo il nome dal torrente omonimo che accompagna il visitatore dal mare fino all'entroterra.

Tra le località di maggiore interesse sicuramente molti ricorderanno Alassio, splendida perla del savonese e meta di vip e personaggi celebri sopratutto negli anni 60 e 70 grazie al famoso "muretto" simbolo della città.
Proprio da Alassio parte l'itinerario che ho percorso e che voglio proporvi alla scoperta dell'entroterra.
Si provece in direzione est di supera Albenga e si punta verso Nord per la prima tappa dell'itenerario: Villanova d'Albenga, uno splendido piccolo borgo medievale cinto da mura e sviluppatosi intorno al primo nucleo risalente al 1250.
Si prosegue poi verso Garlenda per ammirare, proprio all'inizio del paese il Castello della Meridiana risalente al XII secolo, ma completamente ricostruito nel XVII, era in origine una casa di guardia trasformata poi in alloggio residenziale dei signori del luogo. 
Si prosegue per Castelbianco di Rocca Barbena che offre altresì lo splendido Castello dei Clavesana. Eretto nel medioevo dalla famiglia Clavesana venne duramente danneggiato dall'assedio dei soldati genovesi nel 1672. Dal maniero, successivamente restaurato dai proprietari, è particolarmente suggestiva la visuale sul borgo e sull'intera vallata.

Il pomeriggio riprende con la visita a Zuccarello, uno dei borghi più belli d'Italia, si snoda su un'unica via fiancheggiata, da entrambi i lati, da portici che presentano arcate e pilastri dalle forme più diverse

Per un pranzo goloso assaporando i sapori tipici della tradizione ligure basta fermarsi al Podere la Villa che offre un menù tradizionale e una splendida vista sulla vallata sottostante.

Ridiscesi al mare vale la pena passare a vedere la cattedrale e la via centrale di Laigueglia, suggestivo borgo di pescatori di 2.000 anime con una splendida cattedrale che si svela al turista superata l'Aurelia nella parte più a monte del paese.

Tornati ad Alassio, per cena, ci aspetta U'recantu, informale bistrot "pied dans l'eau" sulla passeggiata Grollero dove ci attendono le specialità di mare e  liguri ma anche ottime pizze per uno spuntino informale e più veloce.




Liguria is certainly one of the most beautiful destinations in Italy and one of my favorite destinations especially in winter thanks to the Italy  west coast mild climate. 
Hinterland, less touristy but no less interesting with its small village overlooking the sea to be rediscovered and recalued.
Arroscia valley is wedged between the district of Imperia and Savona untill te northest part to district of Cuneo, taking its name from the omonymous stream which  takes the visitor from the sea to the hinterland. 

Among the places of interest surely many people would remember Alassio,  one the more famous destination of celebrities and famous people especially in the 60's and 70's thanks to the famous "Muretto" symbol of the city. 
Precisely  the route I had run and I want to propose to go in search of the hinterland start of Alassio. 
We head to East, we cover Albenga and we aim towards North for the first round our toute: Villanova d'Albenga , a wonderful small medieval town surrounded by walls and developed  around the original nucleuos traced back to 1250. 

We continues towards Garlenda to admire, just at the entrace of the town, Castello della Meridiana traced back to XII century, but completely rebuilt in the XVII century, that was originally a bartizan redused as a residence of the local lord.
  
Again, we continue toward Castelbianco of Rocca Barbena that offers the beautiful Clavesana Castle. Built in the middleage by the  Clavesana family, it was seriously damaged in the 1672. siege of genevose soldiers. From the castle, restored by the owners, the view over the village and the valleyis particularly beautiful. 

The afternoon restarts with a visit to Zuccarello , one of the most beautiful small village in Italy, that wind on a single street lined on both sides by porches which show several various shapes of archway and pilasters. 

For a delicious, yummy lunch, tasting the traditional Ligurian dished, we should stop at Podere La Villa which offers a traditional menu and a beautiful view of the valley below. 

Going back down to the seasideit is worth going to see the cathedral and the main street of Laigueglia, a  charming village of 2,000 inhabitants with a beautiful cathedral that shows to the visitor beyond the Aurelia. 

Gone back to Alassio, for dinner, U 'Recantu is witing for us, informal "pied dans l'eau" bistrot  on the Grollero walk where we can taste sea specialities dished, ligurian dished, but also pizzas for faster and informal break.

Nessun commento:

Posta un commento