mercoledì 13 novembre 2013

Bergamo, suggestioni d'autunno

Oggi ho incontrato Bergamoinsider che mi ha raccontato la "sua" città!
Ecco il suo racconto della bellissima Bergamo  resa ancora più suggestiva dai colori dell'autunno.

"Bergamo è immersa nella natura, il centro storico, la sua Città Alta, è circondata da colline e in tutta la città i parchi e gli spazi verdi di certo non mancano. Dalla fine di settembre, però, il verde lascia spazio al rosso e al giallo che scaldano l’atmosfera e la trasformano nella meta perfetta per un week end tra natura, arte e piatti fumanti della buona tavola tradizionale.
Il posto più magico per ammirare la città in questo periodo è sicuramente la cinta muraria. Città Alta è racchiusa all’interno di mura costruite nel XVI secolo e rimaste fino ad oggi intatte. Nell’800, quando avevano ormai perso il loro ruolo difensivo, venne costruito lungo tutta la cinta un viale con giardini e panchine dove poter passeggiare in tranquillità ed ammirare la Città Bassa. Fare due passi sulle mura è il passatempo preferito dai Bergamaschi, ma anche i turisti che visitano Bergamo non possono di certo perdersi i panorami magnifici che regalano le mura, soprattutto quando sono circondate da alberi gialli, arancioni e rossi che fan venir voglia di funghi e castagne.
Mura e porta San Giacomo
L’autunno rende suggestivi anche gli altri parchi della città, come quelli che circondano il castello di San Vigilio e la Rocca. La Rocca è un vecchio mastio militare, che si trova a due passi dalla fermata della funicolare in Città Alta: al suo interno ospita un museo sul Risorgimento italiano, che merita sicuramente una visita, mentre il suo parco è uno dei luoghi più belli da cui ammirare il panorama delle vallate che piano piano cambiano colore. Dall’altra parte rispetto alla Rocca, invece, il castello di San Vigilio offre un panorama altrettanto mozzafiato, con l’aggiunta che questo si trova su un colle, raggiungibile con una seconda funicolare dal percorso meraviglioso. Sul colle di San Vigilio, inoltre, i colori dell’autunno si possono anche gustare assaporandone i sapori nei ristoranti tipici che si trovano nel borgo. Provate a mangiare un piatto di casoncelli accompagnati da un buon bicchiere di vino ammirando la natura che si prepara all’inverno e ditemi se non è un’emozione unica!

Sentiero nel Parco dei Colli
In fatto di paesaggi autunnali, però, anche la Città Bassa non è da meno. A settembre il Sentierone, il viale alberato che costeggia il teatro Donizetti, si prepara all’inverno, le vetrine dei negozi che si affacciano sulle vie limitrofe si riempiono di caldi maglioni e avvolgenti sciarpe, i caffè propongono cioccolate fumanti e dolci a base di castagne e, a metà ottobre, arrivano anche le bancarelle dei Mercatanti, ambulanti provenienti da tutta Europa che con i loro prodotti tipici fanno venire l’acquolina in bocca.
E se amate le passeggiate nei boschi dai caldi colori e dal profumo autunnale, non fatevi scappare un pomeriggio nel Parco dei Colli, il parco naturale alle porte della città, che regala percorsi in tutta tranquillità immersi nella natura a due passi dal centro!" 
Sentierone

Nessun commento:

Posta un commento